L’Altare maggiore

Al centro della navata appare sospeso il grande crocifisso su tavola a fondo oro, dipinto verso il 1350 da un seguace di Pietro Lorenzetti.

Crocefisso
Crocefisso

La qualità del dipinto e la rarità per Genova di un’opera d’arte medievale meritano una particolare attenzione; la grande tavola (metri 5,18 x 4,18) fu con tutta probabilità realizzata per la gotica chiesa degli Agostiniani in Sarzano, dedicata a Sant’Agostino. La croce è dipinta su entrambi i lati (sul retro appaiono stelle d’oro campite in azzurro) segno che fu concepita per essere appesa sopra un’altare; splendidi i delicati piedi quasi vitrei, ammantati di una chiara luce di grande effetto plastico; il volto abbandonato del Cristo si contrappone alla drammaticità e alla tragica smorfia del San Giovanni e dell’Addolorata. L’autore resta ancora sconosciuto: si sa solamente che dipinse per Genova un’altra tavola, ora in Santa Maria di Castello, per cui è generalmente noto come Maestro di Santa Maria di Castello.

Altare maggiore
Altare maggiore

 

Il presbiterio

La sacrestia

Il refettorio