Cappella di Nostra Signora della Salute

L’altare è dedicato a Nostra Signora della Salute, raffigurata in un piccolo quadro copia del Sassoferrato (XVIII secolo), proveniente dalla distrutta chiesa di Santa Maria della Pace (sull’area dell’attuale istituto Vittorino da Feltre), mentre l’altare è un riadattamento dell’altare maggiore della Chiesa di San Camillo, da cui fu trasportato nel 1813. Alla parete destra “Ester e Assuero” (1815 – 1830), sulla volta “Il serpente di bronzo” ed ai lati dell’altare “San Gioacchino e sant’Anna” tutti di Giuseppe Paganelli.

“Il serpente di bronzo”
“Il serpente di bronzo”